giovedì 22 febbraio 2018

ENNESIMO ATTACCO ALLA VERITA'! Perquisita la casa del Dottor Montanari.

Risultati immagini per dott stefano montanari


La mattina del 22 Febbraio 2018 nella pagina Facebook del Dottor Stefano Montanari viene pubblicato il seguente messaggio:



QUESTA MATTINA DALLE ORE 8:30 LA GUARDIA DI FINANZA STA PERQUISENDO L'APPARTAMENTO DEL DOTT. STEFANO MONTANARI E DELLA DOTT.SSA ANTONIETTA GATTI. IN SEGUITO SARA' PERQUISITO IL LABORATORIO NANODIAGNOSTICS, OVE VERRANNO SEQUESTRATI TUTTI I COMPUTER E I DOCUMENTI IN POSSESSO. 

PERTANTO, AL MOMENTO I DOTTORI GATTI E MONTANARI SONO COSTRETTI A SOSPENDERE TUTTE LE ATTIVITA' RELATIVE AI LORO STUDI, COMPRESE CONFERENZE, CONSULENZE E ANALISI, E A RINVIARLE IN DATA DA DEFINIRE.





 Per chi non lo conoscesse Montanari è un laureato in farmacia che assieme alla moglie Antonietta Gatti – laureata in fisica ed esperta di Undici Settembre, Balcani e nanoparticelle – da anni conduce una battaglia contro le sostanze contaminanti contenute all’interno dei vaccini.

Risultati immagini per dott stefano montanari





Risultati immagini per dott stefano montanari









giovedì 15 febbraio 2018

Trovato morto il naturopata che si schierò contro vaccini e case farmaceutiche (98°caso in pochi anni)


Risultati immagini per dott. Winer



Trovato morto il naturopata che si schierò contro Big Pharma e le vaccinazioni obbligatorie:




Traduzione dal sito healingoracle.ch:

E ‘con grande tristezza che annunciamo la morte di un altro medico olistico morto pochi giorni fa, il che lo rende 98esimo fino ad oggi. Il dott. Winer era piuttosto un pioniere, autore, conduttore radiofonico e guaritore.


Erin Elizabeth di Healthnut News ha riferito pubblicamente di circa 80 dottori olistici morti, tuttavia ce ne sono stati almeno altri 18, le cui vite sono state prese tristemente in Messico. Ringraziamo tutti Erin per aver reso pubblico e aver allertato su queste tragiche morti. Abbiamo usato un post di Erin Elizabeths per aiutarci a scrivere questo.

Il dottor Winer è il 98esimo medico olistico che lottava contro la multinazionale farmaceutica Big Pharma, a morire in circostanze sospette negli ultimi anni, poiché la comunità dei medici che tentano di lavorare al di fuori degli Harmaceuticals, minacciando così i loro profitti, vengono sradicati.


Dottor Winer era noto in Florida per le sue tesi contro l'obbligarietà dei vaccini: http://www.neonnettle.com/news/3299-another-anti-vaccine-holistic-doctor-found-dead


Citazione diretta di Erin Elizabeth: ” Sembra che il dott. Winer sia partito martedì per un viaggio con un amico o per incontrare qualcuno per il Ringraziamento, e non sia mai tornato a Pittsburgh “, secondo un amico personale.



Risultati immagini per dott. Winer
Erin Elizabeth: “Il mio amico sabato dopo il Ringraziamento, era scomparso e avevamo tanta paura” Citazione diretta di Erin Elizabeth: “Allora oggi la mia [famiglia, nome nascosto] era in ufficio e hanno confermato che è stato trovato ieri come un “John Doe” in ospedale e hanno tirato la spina. Nessun ID su di lui. Niente . ”



Erin Elizabeth: “Il mio (parente nel suo ufficio) ha detto che era tutto fuori dall’ordinario mentre si registra, non sbaglia mai. 
Era un dottore amato a Pitttsburgh e parla spesso contro i vaccini . “

Il Dr. Winer fu uno dei principali pionieri dell’America nella medicina naturale e dedicò la sua vita alla promozione di cure naturali. 

Ha incoraggiato i suoi pazienti e i suoi seguaci ad evitare i prodotti tossici di Big Pharma.

Tuttavia Big Pharma e i media mainstream hanno cospirato per imbrattare e screditare la sua pratica olistica, e ha anche lavorato straordinariamente per decenni per perseguitare l’MD olistico nel tentativo di cacciarlo dal mercato.


Risultati immagini per big pharmaOltre ad insegnare in tutti gli Stati Uniti, il Dr. Winer è apparso su migliaia di programmi radiofonici e televisivi a Pittsburgh, in Pennsylvania e in tutto il paese. Critico prominente e schietto di Big Pharma, il Dr. Winer ha ospitato 31 programmi radiofonici settimanali trasmessi in Pennsylvania, West Virginia e Ohio.

Era anche l’autore di libri popolari, audio e videocassette e innumerevoli articoli sulla salute naturale. È stato istruttore di nutrizione in un’università, nonché istruttore di fitness in un college universitario e, fondatore e direttore del Winer Wellness Center di Pittsburgh, in Pennsylvania.

Ci sono pochi, se non nessuno, nel campo della medicina olistica in questo paese con la sua vasta conoscenza, esperienza, attitudine e con il suo impegno sincero ed etico ad aiutare gli altri.

Abbiamo perso così tanti guaritori olistici negli ultimi due anni. 
La maggior parte dei casi sono stati spazzati via dalle autorità al momento, tuttavia alcuni casi sono stati riaperti e ora vengono indagati come omicidi.





È tempo di riconoscere l'inquietante numero di morti all’interno della comunità medica olistica.




Erin Elizabeth: Abbiamo parlato con qualcuno di cui sono sicuro al 99% fosse un parente e spiegano che il dottor Winer è stato trovato su un marciapiede. 

Al ritrovamento non aveva un documento di identità. 
Così è stato portato come un John Doe e dicono che ha avuto un attacco di cuore. Mancava da giorni, ma non sapevano dove fosse. Sembra che non abbia mai ripreso conoscenza, ma i parenti locali sono stati in grado di arrivarci prima che morisse tenendogli la mano, pochi giorni fa.





Hanno detto che il medico legale ha ritenuto che non c’era bisogno di un’autopsia...






Risultati immagini per big pharma
Ci sono altri casi che riguardano i nostri amici intimi e colleghi di lavoro. Un esempio potrebbe essere il famoso Dr e amico personale e collega di lavoro, il dottor Jeff Bradstreet

Gli hanno sparato due volte al petto e poi lasciato morire, il dottor Bradstreet e io abbiamo lavorato a stretto contatto con l’autismo e il cancro, stavamo lavorando con GcMaf al momento del suo omicidio, i nostri risultati erano superiori a quello che ci aspettavamo.

Siamo veramente dispiaciuti per la perdita di una grande vita e per i 97  dottori che tristemente lo hanno preceduto.


- Trovato morto anche il Dottor Clive Bridgham, 67 anni, trovato assassinato nella sua casa:http://www.neonnettle.com/news/3600-84th-holistic-doctor-fighting-big-pharma-found-murdered



Fontehttps://koenig2099.wordpress.com/2018/02/13/98esimo-dottore-olistico-trovato-morto-e-nessuno-sembra-fare-domande/

mercoledì 7 febbraio 2018

L'Anarchia primitiva degli indiani Inut, un popolo senza padroni e gerarchie

Risultati immagini per indiani inuit


“Così tra gli Inuit non esiste uno Stato che faccia uso di forza sui componenti, nessun governo per limitare la loro libertà d’azione. Dovunque esista una comunità, essa è costruita sulla base del libero accordo tra persone libere;” 

Birket-Smith


Gli indigeni nativi dell’Artico nordamericano, conosciuti più semplicemente con il nome di Inuit (parola che in lingua inuktikut significa “uomini”), possono essere presi come esempio di quella che l’antropologo E.Adamson Hoebel definisce “anarchia primitiva” e di quelle che Harold Barclay, altro antropologo, definisce come comunità di cacciatori-raccoglitori che organizzano la propria vita sociale sulla base di un egualitarismo diffuso.

Gli Inuit, così come la maggior parte dei popoli di cacciatori-raccoglitori, si organizzavano tradizionalmente in comunità o gruppi formati da poche decine di individui. 

Per parlare dell’organizzazione sociale di questo popolo indigeno è corretto utilizzare il concetto antropologico di banda, ossia un gruppo territoriale che solitamente tende ad essere composto da meno di un centinaio di individui, i quali, nella maggioranza dei casi, sono legati l’uno all’altro attraverso legami di consaguineità. 


Risultati immagini per indiani inuit
All’interno di ogni banda, in accordo con quanto sostenuto dall’etnologo danese Birket-Smith, si può notare sempre la presenza di un individuo che generalmente viene riconosciuto dagli altri componenti come “primo fra gli uguali” e che, sempre in accordo con le ricerche dell’etnologo danese, tra le comunità eschimesi del Canada settentrionale viene definito come “colui che pensa” (isumataq in lingua inuktikut), indicando in questo modo il suo ruolo di guida. (in questo caso non si parla di ruolo politico, ma di Saggio, ovvero un leader che non agisce per il bene proprio, ma per il bene di tutta la comunità)

Questo “primo fra gli uguali” rappresenta quindi la manifestazione della leadership (e non dell’autorità sia chiaro) all’interno dell’organizzazione sociale e politica del popolo Inuit; ma come si fa ad ottenere questa status? 


Risultati immagini per indiani inuitLo status di “primo fra gli uguali” è raggiungibile da chiunque all’interno della comunità Inuit; è però fondamentale al fine di essere riconosciuto come il leader della banda mostrare abilità in tutte quelle attività essenziali alla sopravvivenza in un clima e in un territorio estremo come quello Artico: saper cacciare, saper sfruttare le risorse locali e saper costruire un rifugio. 

Come già accennato sopra però lo status di “primo fra uguali” non incarna in nessun modo la figura dell’autorità, in quanto quest’ultima presumerebbe la divisione sociale in chi comanda e chi obbedisce, rendendo di fatto impossibile l’esistenza stessa della società Inuit fondata sul principio dell’egualitarismo diffuso tra i propri membri: dove c’è autorità c’è gerarchia sociale tra dominati e dominanti, indi per cui la società cessa di essere indivisa e scompare l’egualitarismo.

All’interno della società Inuit infatti si può notare la quasi totale assenza di qualcuno che può essere individuato come “sovrano”, ossia una persona che incarna l’autorità e che accentra il potere nelle sue mani pretendendo l’obbedienza della comunità attraverso il monopolio dell’uso della forza (caratteristica strutturale per l’esistenza dello Stato). 


Immagine correlata
Il “primo fra gli uguali” può essere definito utilizzando il concetto, ampiamente presente negli scritti di Pierre Clastes, di “capo senza potere”, ovvero un capo che obbedisce alla comunità e che è costantemente sotto la sorveglianza di quest’ultima in modo da impedire l’emergere di tendenze autoritarie del capo e di conseguenza della divisione sociale tra chi governa e chi obbedisce.

Nelle comunità Inuit la leadership si può quindi definire come informale; questa situazione di “anarchia primitiva” si manifesta all’interno delle comunità nella modalità con la quale vengono prese le decisioni comuni. 

Difatti all’interno di una comunità le questioni principali vengono discusse in assemblee orizzontali orientate sempre alla ricerca del consenso unanime dei partecipanti; l’unanimità ricercata, oltre ad essere chiaramente conseguenza dell’assenza di autorità e dell’egualitarismo fondante la società Inuit, rappresenta perciò l’unica modalità con la quale questo popolo prende le decisioni comunitarie, rigettando al contempo la logica della delega e quella dell’obbedienza ad un “capo”. 

Inoltre, come già detto, tutte le posizioni di leadership sono raggiungibili da qualsiasi individuo della comunità inuit e questo sottolinea nuovamente il carattere fortemente egualitario dell’organizzazione sociale di questo popolo.


Risultati immagini per indian inuitUn ultimo fondamentale esempio che ci aiuta a evidenziare in modo ancora più marcato questo carattere profondamente egualitario della società inuit è ravvisabile sicuramente nell’alta considerazione della donna. 

Se all’interno della società inuit è assolutamente vero che una donna non può essere completamente considerata pari ed uguale a un uomo, è altrettanto innegabile che la donna inuit gode di maggiore libertà e influenza rispetto al suo ruolo in altre società umane. 

Sopratutto per quanto riguarda la sfera economica di questo popolo di cacciatori-raccoglitori, la donna ricopre un ruolo fondamentale, ossia quello di provvedere all’approvvigionamento della comunità principalmente attraverso attività di raccolta. 





Il ruolo sociale della donna inuit risulta quindi essere fondamentale per la sopravvivenza stessa della comunità e della società. 




Risultati immagini per indian inuit
Si starebbe commettendo un gravissimo errore sostenendo che l’alta considerazione della donna nella società inuit derivi unicamente dal ruolo economico che essa ricopre; difatti l’importanza del rispetto dell’uguaglianza e della libertà della donna è assicurata dal e rappresenta la conseguenza logica del principio centrale che tiene in vita la società Inuit: il riconoscimento di autorevolezza presente in ogni membro della comunità inuit. 

Ogni membro della comunità è quindi visto come individuo indipendente e perciò dev’essere a lui riconosciuto un elevato livello di libertà ed uguaglianza.

Concludendo questo articolo e citando nuovamente Pierre Clastres possiamo quindi sostenere che anche l’organizzazione sociale degli Inuit sembra regolata dalla stessa “legge” fondamentale che la società primitiva insegna ai propri membri: 


““Voi siete dei nostri. Ciascuno di voi è simile a noi, ciascuno di voi è simile agli altri. Ciascuno di voi occupa fra noi lo stesso spazio e luogo: li conserverete. Nessuno di voi è meno di noi, nessuno di voi è più di noi. Non potrete dimenticarlo.”